Come si rigenera una cartuccia con professionalità? Con il metodo di i.Color!

21 ottobre 2015
21 ottobre 2015, Commenti 0

i.Color, presente da tanti anni nel mercato, si è sempre adeguata con prontezza alle evoluzioni del mercato, fino a concentrarsi in quelle che sono le tecnologie al momento più conosciute: tecnologia a stampa laser (tramite l’utilizzo di polvere toner) e la tecnologia a stampa ink-jet (tramite l’utilizzo di inchiostri liquidi).

 

La rigenerazione delle cartucce laser, o toner, avviene tramite l’apertura, lo svuotamento e la pulizia della cartuccia originale esausta, la sostituzione o il ripristino dei componenti usurati, il refill della polvere e il successivo test di stampa di durata e qualità.

 

Mentre la rigenerazione delle cartucce inkjet, è possibile dopo un’accurata pulizia della cartuccia esausta e la rimozione di eventuali residui mediante uno specifico procedimento chimico. Il riempimento della stessa, che avviene sottovuoto, tramite l’utilizzo di aghi inseriti direttamente all’interno della cartuccia e, ovviamente, il test di stampa.

 

Potreste rimanere sorpresi nello scoprire il livello di elevata tecnologia e la quantità di componenti che lavorano in uno spazio così ristretto per fornirvi le stampe.

Per funzionare correttamente, ogni componente deve essere studiato e creato da ingegneri per avere standard di alta qualità pari all’originale, infatti il miglior risultato di stampa, i componenti devono essere sviluppati per lavorare in un sistema integrato.

 

Contattate l’Ufficio Commerciale di i.Color per avere maggiorni informazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *