La differenza tra cartucce rigenerate e cartucce compatibili

6 marzo 2015
6 marzo 2015, Commenti 0

Nel settore dei consumabili per stampa esistono diverse tipologie di prodotto: le cartucce originali, le cartucce rigenerate e purtroppo le cartucce compatibili.

Con il termine cartucce ORIGINALI si intendono le cartucce prodottotte da aziende come CANON®, HP®, LEXMARK® le quali depositano dei brevetti sugli articoli di loro produzione.

Con il termine cartucce RIGENERATE si intendono cartucce originali esauste che vengono consegnate ad i.Color ed avviate al processo di rigenerazione attraverso la pulizia, la sostituzione delle parti soggette ad usura, il riempimento delle poveri. Successivamente dopo le opportune verifiche sul corretto funzionamento tramite test di stampa le cartuce vengono restituite al cliente. Nel caso l’utilizzatore della cartuccia non avesse a disposizione il vuoto originale esausto, i nostri centri i.Color saranno pronti a fornire le cartucce correttamente rigenerate anche senza la consegna anticipata del vuoto.

La procedure sopra indicata che indica la rigenerazione delle cartucce, rispetta tutti i diritti di proprietà industriale derivanti dai brevetti depositati dalle case madri OEM, opera nella piena legalità oltre che nel rispetto e nella salvaguardia dell’ambiente, in quanto va a ripristinare un prodotto che, altresì, sarebbe un rifiuto da avviare a corretto smaltimento.

Alcuni prodotti oggi presenti sul mercato vengono proposti in modo scorretto o ingannevole con il termine COMPATIBILE, in quanto non si riferiscono a prodotti riciclati/ricostruiti/rigenerati e quindi conformi ai brevetti e al codice dei diritti delle proprietà industriali, bensì a prodotti contraffatti che NON rispettano i brevetti OEM, e sono quindi prodotti ILLEGALI. Prezzi troppo competitivi sono indicativi di tali prodotti dal cui acquisto è consigliabile astenersi in quanto espongono a rischi concreti sotto diversi profili: quello della qualità, rischiando di compromettere il funzionamento della stampante stessa; quello della propria salute in quanto le polveri utilizzate sono molto pericolose se respirate; quello della legalità, in quanto la legge italiana persegue sia coloro che vendono, che coloro che acquistano prodotti contraffatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *